Casa Sangiacomo Arte Terra Cultura

SCUOLANATURA 

IL CAMPO SCUOLA è una proposta di educazione all’ambiente che si svolge interamente in un luogo in natura. 

Secondo una visione che trova le sue origini nella lezione di Rousseau, il miglior modo di conoscere la geografia è fare la geografia come farebbe un geografo, nella sapienza di un mestiere c’è l’essenza della disciplina, e questo vale per tutti i campi della conoscenza tra arte, terra e cultura.

In quest’insegnamento c’è il senso più profondo dei campi scuola in natura.

Le attività proposte sono finalizzate a indagare insieme ai partecipanti sul processo del conoscere, che passa per l’uso diretto dei sensi e delle emozioni come strumenti primari di relazione con l’esterno, incoraggiando una curiosità attiva e creativa che spazia in diversi campi, portando inevitabilmente all’interdisciplinarietà. 

Così il racconto orale e la letteratura, i miti di diverse culture e le tradizioni legate da sempre ai cicli biologici della campagna possono diventare esperienze concrete.   

I vari laboratori sono, quindi, dei percorsi didattici basati sull’azione e il fare, sull’adattamento al contesto e alle sue specificità. 

Le proposte, pertanto, non sono fini a se stesse ma fanno parte di un più ampio processo che si snoda per tutta la durata del campo e che comprende ogni aspetto dell’abitare nel luogo, dal mangiare agli eventuali spostamenti, dalla cura del corpo ai momenti di convivialità. 

Il carattere residenziale dei campi permette infatti di stimolare importanti riflessioni sul nostro stile di vita individuale e collettivo e sulla nostra relazione profonda con la natura per condividere azioni di bellezza.

In tal modo il campo scuola si propone di offrire a studenti e insegnanti  spunti per la didattica che possono anche essere sviluppati nelle classi nell’arco dell’anno scolastico.

CAMPI SCUOLA IN NATURA 

ALIMENTAZIONE, SOSTENIBILITA’ E BIODIVERSITA’ : GRANI ANTICHI SICILIANI

Stimolare e sensibilizzare gli alunni sugli stili di vita legati all’alimentazione. Dal cibo alla degustazione, un viaggio sulla conoscenza e provenienza dei cibi da forno che imbandiscono le nostre tavole quotidianamente tra educazione ambientale ed alimentare. Raccontare dal chicco al pane in modo creativo in un angolo di terra dedicato alla conservazione della antiche varietà di grano antico siciliano. 

GEO-STORIA: LE STORIE DEI LUOGHI

Un viaggio per le vie del “Parco naturale dei Sicani” alla ricerca dei luoghi e delle sue storie. Attraverso la narrazione e le azioni in natura scopriremo il territorio nel quale svetta il maestoso Monte Genuardo che custodisce, in aree archeologiche, i segni della presenza dell'antico popolo dei sicani. “Fare” educazione ambientale per valorizzare il patrimonio naturalistico e “fare” educazione interculturale” per dare voce a questa importante ricchezza storico-culturale.

MESTIERI DELLA TERRA: AGRICULTURA

Un viaggio nel tempo tra storie e mestieri legati alla terra, tra pecore, mungitura, latte e formaggi e poi tra terra, zappa e orto, alla ricerca del contadino e del pastore oggi. Un percorso educativo tra geografia, storia e antropologia: dal nomade transumante alla agri-cultura stanziale per ri-conoscere l’agricoltura tradizionale siciliana. 

COLORI NATURALI

Lavoreremo sulle varietà delle “sfumature” dei colori presenti nei campi e nelle terre intorno a Sambuca di Sicilia: vigneti, campi di grano alternati a campi di foraggio, uliveti, frutteti, incoronati dai monti Sicani. Quadri naturali, paesaggi celebrati dalle pitture di Gianbecchina che offrono spunti per la sublimazione artistica e l’uso dei colori naturali.

ORIZZONTE: TRA CIELO E TERRA

Dalle costellazioni alla narrazione dei miti per uscire dalla città e alzare gli occhi al cielo. Giocheremo ad osservare l’ambiente per disegnare quella sottile linea che unisce o separa la terra e il cielo. 

OBIETTIVI

Aprire domande sugli stili di vita e favorire un clima di condivisione e convivialità per una riflessione sul «fare comunità».

Favorire la conoscenza e la relazione tra «cibo», materie prime, luoghi e tecniche di produzione agricole.

DURATA e COSTI 

2 giorni e 1 notte: € 80,00 a partecipante (min 16 max 24 alunni) 

3 giorni e 2 notti: € 110,00 a partecipante (min 16 max 24 alunni)

La quota comprende:

vitto e alloggio dal pranzo del primo giorno al pranzo dell'ultimo giorno, tutte le attività in programma condotte da educatori ambientali, materiali didattici, gratuità per gli insegnanti, assicurazione RC e infortuni.

Si ricorda che qualora non fosse raggiunto il numero minimo, le quote mancanti saranno a carico dei partecipanti. 

Per salire in Azienda è possibile usufruire del bus-navetta con un supplemento di 2,00 euro a partecipante; in alternativa è possibile arrivare con una breve passeggiata didattica.

Si può arrivare in Azienda da Palermo utiizzando le corriere pubbliche che arrivano al Bivio Gulfa (Sambuca di Sicilia) e poi proseguire con un pulmino privato sino Casa Sangiacomo (per dettagli e costi contattare responsabile attività)

METODOLOGIA

Il laboratorio è un cantiere che come un artigiano costruisce il suo “sapere fare” a poco a poco. 

Le attività laboratoriali sono orientate sull’agire concreto e le proposte sono strutturate in modo inter-disciplinare al fine di sperimentare come è possibile apprendere giocando tra terra, cielo e sostenibilità. 

Attraverso esperienze pratiche si cerca di divertirci insieme senza mai dimenticare la gioia del fare, del costruire, o del piacere di una scoperta inaspettata, tra giochi, canti, racconti e elementi e colori naturali.

Il lavoro è realizzato da esperti educatori con comprovata esperienza nel settore educativo. 

Le attività educative prevedono l’uso di tecniche e strumenti quali la narrazione, l’astronomia, la manipolazione creativa, l’arte degli elementi naturali e della terra, la costruzione, l’osservazione diretta, il canto, il disegno e il gioco per aprire domande sulla relazione tra ambiente e uomo e giocare tra terra, cielo e sostenibilità.