Casa SanGiacomo Arte Terra Cultura

La nostra pasta proviene da grani antichi siciliani selezionati dal 2012. Il grano è coltivato in zona collinare su terreni in biologico dal 2004 con metodi di coltivazione naturale e privi di sostanze e fertilizzanti chimici.

Le varietà che abbiamo selezionato per la filiera corta della produzione di pasta secca sono: Stracciasacchi, Tuttimia, Russubeddu e Scorcianera che vengono pastificate in vari formati per soddisfare i diversi gusti e modi di cucinare.

In questi anni abbiamo cercato tra le eccellenze siciliane, il mugnaio e il pastaio, antichi mestieri che potevano completare il nostro lavoro artigianale di agricoltori custodi.

Il Mulino del Ponte di Filippo Drago a Castelvetrano (TP) è stato un incontro decisivo: tradizione e innovazione mescolate insieme per molire il nostro grano duro siciliano a pietra naturale ed ottenere una semola adatta alla pastificazione. 

Dopo vari tentativi e sperimentazioni di pastai, abbiamo scelto il Pastificio artigianale di Giorgio Minardo a Modica (RG): esperienza e saggezza di una trasformazione della semola di grano duro con ottima resa per qualità, odori e sapori.

Siamo felici di essere riusciti in questo lungo tempo a proporvi una pasta secca di grano duro integrale siciliano prodotto dalle terre di Casa SanGiacomo tra le valli e le colline dei Sicani.

Ad oggi, per avere la nostra pasta potete venire a trovarci in azienda o contattarci via mail: info@sangiacomocasa.it 

In attesa di costruire una piccola rete di distributori a Palermo, la pasta viene venduta in confezioni di 5 kg.  

Ogni confezione di 5 kg è composta da 1 pacco di pasta 500 gr (10 complessivi) di ogni trafila disponibile, per gustare i diversi formati e le 4 varietà di grano duro siciliano. Il costo complessivo della confezione mista di 5 kg è di 30 euro. 

Per ordini di minimo 2 confezioni miste per un totale di 10 kg, il prezzo è 50 euro.

I grani duri utilizzati sono: Russubeddu, Stracciasacchi, Scorcianera e Tuttimia.

La pasta è una lavorazione artigianale trafilata al bronzo con essiccazione lenta. Le varietà provengono tutte dal raccolto aziendale del luglio 2019.  Le trafile si distinguono in formati normali e speciali in base al tempo e manualità richiesta dalla specifica lavorazione.

A noi che abitiamo la terra e lo facciamo in modo artigianale/artistico, interessa: quello che coltiviamo e trasformiamo sarà consumato in modo consapevole capace di sostenere l’azienda agricola e chi ci lavora. Avviare un percorso di sostenibilità verso la bellezza naturale dell’agricoltura tradizionale siciliana, che vanta 2.500 anni di storia, restituendo oggi valore e dignità alla terra sicana e a chi ha scelto di coltivarla.